Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home Comunicati Stampa Pubblico e privato insieme contro la violenza di genere

Per partecipare occorre presentare l’adesione entro il 3 novembre

Un’azione coordinata e congiunta contro la violenza. Entra nel vivo il progetto Crea sulla violenza di genere, finanziato dalla Provincia di Firenze e presentato dalla Asl 11 e dagli undici comuni del Circondario Empolese Valdelsa (con capofila Montelupo Fiorentino), successivamente esteso alle Società della Salute di Empoli e del Valdarno Inferiore e ai loro rispettivi comuni.


Nel corso dell’estate tutti i soggetti coinvolti hanno approvato un protocollo d’intesa con il quale si impegnano a mettere in atto politiche comuni sul tema e individuano strumenti condivisi: un solo tavolo operativo per il territorio, la collaborazione fattiva con le forze dell’ordine, percorsi formativi per gli operatori, il coinvolgimento delle associazioni che si occupano a vario titolo della violenza di genere.


Inoltre, attraverso il protocollo si intende creare una cultura comune e condivisa sul tema per aumentare il livello di risposta da parte dei soggetti pubblici e privati nel sociale, promuovere una cultura di genere negli studenti delle scuole secondarie di primo grado attraverso attività di sensibilizzazione sui temi dell’affettività e della sessualità consapevole.

In questo ambito sarà effettuata una mappatura di tutti i soggetti attivi sul territorio tramite la pubblicazione di una manifestazione di interesse che scadrà il prossimo 3 novembre.

L’obiettivo è quello di effettuare una ricognizione dei soggetti attivi, degli strumenti utilizzati e delle modalità operative adottate per combattere le manifestazioni di violenza di genere. Gli interessati dovranno inoltre segnalare la propria disponibilità a partecipare a percorsi formativi unitari al fine di acquisire specifiche competenze in materia, adeguare i propri standard operativi.


Per aderire alla manifestazione di interesse i soggetti dovranno compilare l’apposita scheda reperibile sul sito della ASL ed inviarla alla Società della salute di Empoli, via dei Cappuccini n. 79 a Empoli o alla Società della salute Valdarno Inferiore, presso il Centro amministrativo dell’Asl 11, in viale Due Giugno n. 37 a Castelfranco di Sotto.
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.usl11.toscana.it, nell’area dedicata alle Società della salute.


Empoli, lì 5 Ottobre 2011


Ufficio Stampa Azienda USL 11 - Responsabile Maria Antonietta Cruciata
tel. 0571 702957/54/10 - fax 0571702972 - cell. 335/1028141

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 04 Novembre 2011 12:54 )
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna