Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home Tributi

Addizionale Comunale all'IRPEF

Condividi su facebook Condividi la notizia su twitter PDF  Stampa  E-mail 
Addizionale Comunale all'IRPEF
 
 Descrizione sintetica
Addizionale Comunale all'IRPEF
 Dove rivolgersi
Tributi Piazza 8 Marzo 1944, 9 - Limite sull'Arno
 A chi rivolgersi
Ufficio Tributi Piazza 8 Marzo 1944, 9 Limite sull'Arno
  •     e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
  •     e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 Orari
Martedì   15.00   18.00        
Sabato   08.30   13.00        
Lunedì-Venerdì   08.30   13.00        

L'APERTURA POMERIDIANA SARA' SOSPESA NEL MESE DI AGOSTO
 Legge o norma di riferimento
 
 Descrizione estesa

L'addizionale comunale all'Irpef è istituita dal Decreto Legislativo 28/09/1998, n. 360 (art. 1) e succ. modificazioni, così come da ultimo dalla Legge 27/12/2006, n. 296 - Finanziaria 2007 - Circolare n. 15 E del 16/03/2007 p.to 3).

Il nostro Comune ha istituito l'aliquota solo a partire dal 1 Gennaio 2002, (Delibera del Consiglio Comunale n. 86 del 20/12/2001).

 

Per l'anno 2017, con Delibera di Giunta Comunale n. 3 del 18/01/2017, le aliquote dell'Addizionale Comunale per l'anno 2016, sono state riconfermate anche per l'anno 2017:

 

- 0,63% per lo scaglione di reddito da 0 fino a 15.000,00 Euro;

 

- 0,70% per lo scaglione di reddito oltre 15.000,00 e fino a 28.000,00 Euro;

 

- 0,78% per lo scaglione di reddito oltre 28.000,00 e fino a 55.000,00 Euro;

 

- 0,79% per lo scaglione di reddito oltre 55.000,00 e fino a 75.000,00 Euro;

 

- 0,80% per lo scaglione di reddito oltre 75.000,00;

 

CHI DEVE PAGARE


Essa è dovuta al comune nel quale il contribuente ha il domicilio fiscale alla data del 1 gennaio dell'anno cui si riferisce l'addizionale. E' calcolata applicando l'aliquota al reddito complessivo determinato ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), al netto degli oneri deducibili riconosciuti.

 

 

L'ACCONTO ED IL SALDO


L'art. 1, comma 142, della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 ("Finanziaria 2007"), prevede che l'addizionale comunale all'IRPEF venga versata in acconto ed a saldo unitamente al saldo dell'IRPEF.
L'acconto è stabilito nella misura del 30% dell'addizionale, ottenuta applicando l'aliquota stabilita dal Comune ove il contribuente ha il domicilio fiscale al reddito imponibile dell'anno precedente. Il relativo importo è trattenuto in un numero massimo di nove rate mensili, a partire dal mese di marzo.
Il saldo viene invece determinato con le operazioni di conguaglio ed il relativo importo è trattenuto in un numero massimo di 11 rate, a partire dal periodo di paga successivo a quello in cui le stesse sono effettuate.

 

Versamenti


L'ADDIZIONALE PER I REDDITI DA LAVORO DIPENDENTE


Per i redditi da lavoro dipendente ed assimilati a quelli di lavoro dipendente, l'addizionale è trattenuta dai sostituti d'imposta. L'importo è indicato nella certificazione unica (CUD) rilasciata dallo stesso sostituto.

 

MODALITA' DI VERSAMENTO PER I SOGGETTI PRIVATI


I soggetti privati effettuano il versamento dell'addizionale comunale IRPEF, in acconto ed a saldo, tramite il mod. F24, utilizzando i codici tributo individuati dall'Agenzia delle Entrate, rilevati all'indirizzo http://www1.agenziaentrate.gov.it/documentazione/versamenti/codici/ricerca/elencoTributi.php?Q1=Tutte&Q3=ADDIZIONALE+COMUNALE+IRPEF&Q2=Tutte&Q4=Tutte, associati al codice catastale del comune, che per Capraia e Limite è B684.

MODALITA' DI VERSAMENTO PER GLI ENTI PUBBLICI


Gli Enti Pubblici effettuano il versamento tramite girofondo sul conto 62505 di Tesoreria Unica presso la Banca d'Italia.


 Documenti da presentare
 
 Responsabile dell'informazione
E-Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Ultimo aggiornamento ( Martedì 28 Febbraio 2017 16:14 )