Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home Comunicati Stampa Comunicato stampa di presentazione

Comunicato stampa di presentazione

Condividi su facebook Condividi la notizia su twitter PDF  Stampa  E-mail 

circo capraialimite certaldo

Il progetto nasce dalla necessità di omogeneizzare i contenuti dei vari siti web istituzionali dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa manifestata dagli Assessori all’innovazione tecnologica degli 11 Comuni e concretizzatasi nella delibera di giunta esecutiva del Circondario Empolese Valdelsa n°7/2010.

 

Per rispondere a questa esigenza il Tavolo di innovazione organizzativa e comunicazione interistituzionale (TIOCI - composto dal personale degli Uffici relazione con il pubblico) e l’Authority Tecnica (composta dal personale informatico degli 11 comuni) hanno formulato una proposta progettuale che tenendo conto di tutte le diverse realtà dei comuni del Circondario, problematiche tecnologiche annesse, riuscisse a dare subito risultati concreti e visibili per i cittadini e che allo stesso tempo potesse dare una linea progettuale da seguire per far raggiungere ai siti web degli 11 Comuni un livello d'eccellenza tecnologica duratura nel tempo e con costi di realizzazione e manutenzione tendenti allo zero. Altra finalità del progetto è quella di rafforzare l’identità e l’immagine circondariale sia all’interno che all’esterno e di aumentare la fornitura di informazioni/servizi di qualità.

 

I nuovi siti sono visibili ai seguenti indirizzi (sono rimasti gli stessi dei vecchi siti):


h
ttp://www.empolese-valdelsa.it/
http://www.comune.capraia-e-limite.fi.it/
http://www.comune.certaldo.fi.it/

 

Partendo da questa proposta progettuale un gruppo di lavoro composto da comunicatori e informatici degli 11 Comuni è riuscito a realizzare un prodotto:

-          accessibile ed usabile nel rispetto della normativa (ed eventuali nuove disposizioni più aggiornate) e secondo le linee guida del W3C-WAI, che possa operare su piattaforma open source LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP)

-          evoluto, che consenta cioè di avere il pieno controllo della struttura, della grafica dei siti web/portale e dell’intero processo di creazione, gestione e validazione dei contenuti del progetto web.

-          flessibile, ovvero basato su un CMS (Content Management System) open source, adatto ad essere aggiornato da una redazione distribuita o centralizzata a seconda dell’organizzazione dell’Ente che decide di adottarlo

 

La soluzione è un’implementazione del progetto open source Joomla! (http://www.joomla.org/) portato avanti da una community internazionale di sviluppatori.

 

Il Circondario Empolese Valdelsa ha deciso che effettuerà alla comunità di sviluppo di Joomla con una donazione simbolica di 20$, derivanti dalla vendita del materiale informatico non utilizzato, così come ammessa dal modello del progetto Trashflow.

 

I sito del Circondario Empolese Valdelsa e i Comuni di Capraia e Limite e Certaldo sono stati progettati per:

-          Essere coerenti con gli obiettivi e gli indirizzi stabiliti dalla Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie – del 27 luglio 2005 recante “Qualità dei servizi online e misurazione della soddisfazione degli utenti”.

-          Seguire le linee guida per i siti web della PA “art. 4 della Direttiva 8/09 del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione”

-          Costituire il punto di accesso ai servizi messi a disposizione degli utenti a titolo informativo e in base alle esigenze ed ai servizi dei singoli comuni, anche a titolo transazionale.

-          Essere flessibili e integrabili in relazione all’evoluzione futura della tecnologia con riferimento particolare all’offerta di servizi interattivi per il cittadino-utente.

-          Garantire l’integrazione con altri siti internet o progetti ai quali il Circondario ed i Comuni decideranno di aderire in futuro;

-          Poter implementare strumenti totalmente integrati dedicati alla democrazia partecipata in stile Web 2.0, al fine di coinvolgere il cittadino nella vita amministrativa, nonché di porre le basi tecnologiche per implementare con gradualità servizi personalizzati di e-Government a costi contenuti, che le varie amministrazioni coinvolte potranno sviluppare e gestire in modo autonomo.

 

Il progetto è tutt’ora nel pieno del suo sviluppo visto che già altri comuni del Circondario si stanno predisponendo per realizzare i nuovi siti istituzionali seguendo queste direttive tecniche e progettuali.

 

Il “template” Joomla! Sviluppato sarà reso disponibile all’intera comunità regionale attraverso il Centro Regionale di Competenza sul Riuso.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 09 Settembre 2011 09:58 )
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna