Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home Comunicati Stampa CORONAVIRUS- BUONI SPESA, A CHI SPETTANO E COME OTTENERLI

buono-spesa-e1585813359328-1440x564 cSi comunica la sospensione da domani venerdì 17 aprile della valutazione delle domande per i buoni spesa. Le domande presentate presentate in data 16 aprile 2020 verranno messe in riserva.

Il buono spesa è una misura di sostegno per i nuclei familiari in difficoltà economica a seguito dello stato di emergenza causato dal Coronavirus (es. perdita del reddito da lavoro per la modifica alla propria condizione occupazionale). Si tratta, in concreto, di un titolo di acquisto spendibile negli esercizi commerciali aderenti (pubblicati a breve su questa pagina) ed utilizzabili esclusivamente per l'acquisto di "generi di prima necessità" (prodotti alimentari, per l'igiene personale o della casa, medicinali e prodotti farmaceutici prescritti dal medico o pediatra).
Il buono spesa ha validità 30 giorni dalla data del rilascio.

Requisiti


Per ottenere il buono spesa, occorre farne richiesta al Comune di Capraia e Limite, se in possesso di alcuni specifici requisiti:


1. Essere residenti o domiciliati nel Comune di Capraia e Limite oppure, per i cittadini stranieri, essere in possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità.


2. Possono accedere agli strumenti di solidarietà alimentare i nuclei familiari:


a) in carico al servizio sociale, i cui membri non usufruiscano di prestazioni assistenziali (RdC, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, CIG), oppure che ne usufruiscano ma di importo inferiore a quanto previsto per la propria fascia di appartenenza, e per i quali lo stesso attesti la condizione di fragilità sociale e l'opportunità di un intervento di sostegno alimentare in relazione a condizioni venutesi a determinare a seguito del sopravvenire dell'emergenza epidemiologica CoViD-19. Per tali soggetti l'invio della richiesta di erogazione del buono alimentare può essere inviata direttamente dal Servizio sociale al comune di residenza / domicilio

 

b) non in carico al servizio sociale, ma in cui non siano presenti percettori di redditi da lavoro in
ragione delle seguenti modifiche della condizione occupazionale di loro componenti intercorse a
far data dalla dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica CoViD-19 per ragioni connesse alla stessa, disoccupati/inoccupati:
nel caso di lavoratore dipendente a tempo indeterminato:

 

- risoluzione del rapporto di lavoro

 

- sospensione dell'attività lavorativa, in assenza/attesa di attivazione di ammortizzatore sociale

 

nel caso di lavoratore dipendente a tempo determinato ovvero impiegato con tipologie contrattuali flessibili:

 

- conclusione del rapporto di lavoro


nel caso di lavoratore autonomo:


-cessazione o sospensione della propria attività, in quanto non rientrante tra quelle inserite nell'elenco di cui all'allegato al decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 25 marzo 2020;

 

nel caso di lavoratore intermittente o a chiamata:

 

consistente riduzione della propria attività

3. Indipendentemente dalle condizioni di cui ai punti precedenti, non sarà possibile accedere agli

strumenti di solidarietà alimentare laddove il nucleo familiare sia titolare di uno o più depositi e

conti correnti bancari e postali, per i quali la sommatoria dei valori del saldo contabile attivo, al lordo degli interessi, al 31 marzo 2020, sia superiore a una soglia di € 5.000,00, accresciuta di €

2.000,00 per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino a un massimo di €

10.000,00.

 

Presentazione delle domande

I nuclei familiari in possesso dei requisiti devono fare richiesta del buono spesa al Comune di Capraia e Limite. La domanda dovrà essere redatta sull'apposito modulo scaricabile a fondo pagina e disponibile anche all'entrata del Palazzo comunale, piano terra, e dovrà essere riconsegnata al Comune di Capraia e Limite attraverso una delle seguenti modalità:

  • - via mail all’indirizzo  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

  • - via pec all'indirizzo  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  • - a mano presso l'ufficio protocollo (dal lunedì al venerdì 8.30-12.30 PREVIO APPUNTAMENTO telefonando ai numeri 0571-978146/47/50)

I buoni spesa vengono assegnati in base all’ordine cronologico di presentazione delle richieste fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

Informazioni

Per maggiori informazioni e assistenza è possibile chiamare il numero 0571 9781 (tutti i giorni da lunedì a venerdì 8.30-13).

L’importo complessivo mensile del beneficio può variare (in base ai componenti e alle caratteristiche del nucleo familiare) da 200 a 500 euro. I buoni saranno spendibili negli esercizi commerciali aderenti, l’elenco sarà disponibile a breve sul sito del Comune di Capraia e Limite.

Componenti Importo
1 200 euro
2 300 euro
3 400 euro
4 450 euro
5 o più 500 euro
 

 

La domanda viene mandata alla Società della Salute che è il soggetto preposto a fare una valutazione delle domande decidendone l’ammissibilità e l’ammontare dell’importo. Saràpoi il Comune ad avvisare il cittadino.

 

ATTENZIONE. L'ammissione al BUONO SPESA avviene in ordine di presentazione della domanda, fino ad esaurimento delle risorse.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 30 aprile 2020.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 30 Novembre 2020 11:57 )
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna