Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home

Manifestazione di interesse per nuovo Piano Operativo
Con deliberazione della GM n. 70 del 23/10/2019 stata avviata la procedura di avvio del procedimento per la formazione del nuovo Piano Operativo Comunale nell'ambito del programma di partecipazione.
L'avviso è finalizzato ad acquisire contributi e proposte riferiti ad alcuni obiettivi specifici ritenuti di particolare importanza dall'Amministrazione Comunale.
Chiunque ( cittadini singoli o associati, categorie economiche e professionali, ... ) intenda proporre un apporto collaborativo alla redazione del nuovo Piano Operativo (proposte/progetti od apporti collaborativi comunque denominati), può presentare una proposta, indirizzata al Responsabile del Procedimento, e finalizzata all'attuazione degli obiettivi ed indirizzi strategici del piano strutturale, entro il 15 Marzo 2020. Il prossimo incontro si terrà mercoledì 26 febbraio pv alle ore 18.00 presso i locali della Fornace Pasquinucci, piazza Dori, 1


Modalità di presentazione
Le proposte potranno essere presentate direttamente al protocollo del Comune di Capraia e Limite negli orari di apertura al pubblico, tramite posta ordinaria o PEC all'indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Obiettivi ed indirizzi strategici
Delibera GM n. 16 del 13/02/2019

a) Adeguare il quadro conoscitivo di riferimento comprensivo della ricognizione del patrimonio territoriale;
b) Verificare lo stato di attuazione della pianificazione urbanistica;
c) Indicare gli enti e degli organismi pubblici ai quali si richiede un contributo tecnico;
d) Delineare un programma delle attività di informazione e di partecipazione della cittadinanza alla formazione dell'atto di governo del territorio;
e) Dovrà essere posta particolare attenzione allo sviluppo socio-economico sostenibile e durevole, evitando il nuovo consumo di suolo (e quindi promuovere il recupero e la rigenerazione) la riduzione dell'impegno di suolo, la conservazione, il recupero la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio territoriale inteso come bene comune, allo sviluppo del territorio rurale e delle città capace di conciliare competitività, qualità ambientale e tutela paesaggistica ai fini di una miglior qualità della vita e del benessere della collettività.
f) Per il territorio rurale:
- creazione di una area Anpil (Barco reale)
- disciplina zone agricole
- patrimonio edilizio rurale
- patrimonio edilizio non rurale
- attività turistiche
- sentieristica + ippovia san Jacopo e strada degli etruschi
- viabilita comunale vicinale poderale
- patrimonio boschivo
g) Per i centri abitati:
- patrimonio edilizio esistente
- centri storici nuclei storici edifici di interesse
- normativa di dettaglio
- schedatura patrimonio edilizio esistente
- rigenerazione urbana
- aree di recupero
- zone produttive per servizi
- normativa
- viabilità
- viabilità lenta piste ciclabili-pedonali
- parcheggi e sosta
h) Integrazione con piani e programmi (telefonia, funzioni, barriere, ecc.)
i) Integrazione al PIT

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 20 Febbraio 2020 17:35 )
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna