Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home Comunicati Stampa "Limite sull'Arno tra gli anni '30 e '40", venerdì 7 alle 18,30 si inaugura presso la biblioteca comunale la mostra di disegni di Orazio Pierozzi. Il sindaco Giunti: "Invito a partecipare, è un dono per le generazioni future"

Una mostra per ricordare Limite sull'Arno negli anni '30 e '40. Così si può definire l'esposizione di alcuni disegni di Orazio Pierozzi che sarà inaugurata e aperta al pubblico venerdì 7 settembre alle 18,30 nei locali della biblioteca comunale " P. Neruda" ( piazza VIII Marzo 1944 n.9).

Ripercorrendo gli anni della propria infanzia e gioventù, Pierozzi riesce con le sue opere a imprimere sulla carta momenti storici di rilievo della comunità limitese, in particolare del periodo della seconda guerra mondiale e degli anni immediatamente precedenti. Aiutandosi con la memoria fotografica di cui è dotato, colpiscono i dettagli minuziosi e i particolari della raffigurazioni, soprattutto per quanto riguarda i paesaggi e il fiume Arno, matrice comune della nascita e dello sviluppo di Limite nel corso dei secoli.

Pierozzi, oggi 90enne, ha iniziato sin da giovanissimo a lavorare come disegnatore per i cantieri Picchiotti, "un'ottima scuola" come la definisce lui, prima di passare nel settore della ceramica per il quale ha lavorato tutta la vita fino alla pensione.

Dopo il pensionamento, ha deciso di iniziare a disegnare per passione, "per offrire alle generazioni future delle immagini capaci di raccontare il più possibile le cose che ho vissuto io da giovane".

La mostra nasce da un'idea del sindaco Alessandro Giunti, dopo l'incontro in Comune con Pierozzi alcuni mesi fa.

La sede scelta e il momento, durante il "Settembre Limitese", stanno a testimoniare "la volontà di sottolineare il rapporto speciale di Pierozzi con il suo paese, al quale intende regalare ricordi e opere di eccezionale valore pensando alle generazioni di domani", commenta Giunti.

L'esposizione resterà aperta sino a martedì 11 settembre e sarà visitabile presso la biblioteca comunale telefonando allo 0571978124/40 o al 3389358311 o 3381566394.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 17 Settembre 2018 12:05 )
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna