Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home Comunicati Stampa l'Amministrazione installa stecche in plastica riciclata rinforzate con barre di acciaio nei giardini pubblici del paese. Il Sindaco Giunti: "Vogliamo agire nel rispetto dell'ambiente contribuendo al ciclo di recupero dei rifiuti"

A Capraia e Limite sono state installate stecche in plastica riciclata 100% rinforzate con barre di acciaio zincato. A beneficiarne, le panchine di piazza C. Battisti, a Limite sull'Arno, davanti alla storica sede della Canottieri. L'Amministrazione Comunale, nei giorni scorsi, ha provveduto alla sostituzione delle stecche in legno usurate, optando per materiale riciclato che, oltre ad essere efficiente, rispetta l'ambiente e non inquina.

Poche settimane fa, la stessa operazione è stata compiuta per le staccionate del lato sinistro di via J.Gagarin, interessata dai lavori di riqualificazione appena terminati, e per quelle del giardino pubblico di Capraia F.na tra via G.La Pira e via A.Moro. In tutto, circa venti installazioni, che si aggiungono ai lavori su Lungarno Trento e Trieste ed alla sostituzione, iniziata nel 2015, delle panchine in Piazza G.Marconi, davanti alle scuole elementari, ed in altre piazze del paese.

"La scelta che abbiamo fatto, va nella direzione di un rafforzamento delle iniziative a tutela dell'ambiente e del ciclo naturale, in questo caso agendo sul processo di recupero e riutilizzo dei rifiuti. Capraia e Limite è una comunità che ha sempre mostrato grande interesse per queste tematiche e, infatti, proprio grazie all'impegno prezioso di tutti i cittadini, due settimane fa siamo stati premiati a Roma come miglior Comune "Rifiuti Free" della Toscana tra i Comuni sotto i 10.000 abitanti. I premi fanno piacere, ma devono costituire più che altro uno stimolo per migliorarsi ancora e trovare soluzioni innovative che possano anche essere esempi educativi per le giovani generazioni", commenta il Sindaco Alessandro Giunti.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 25 Luglio 2016 09:02 )
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna