Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home Comunicati Stampa Consiglio Comunale, via libera a imposte I.U.C. , Carta dei Servizi Rea-net, norme di attuazione del Regolamento Urbanistico Comunale, modifiche ai controlli interni. Approvate le mozioni su diserbanti chimici e rimozione del monumento a Graziani

Nei giorni scorsi, si è tenuto il Consiglio Comunale convocato dal Sindaco Alessandro Giunti. Numerosi i punti all'ordine del giorno, a partire dalla determinazione per l'anno 2016 delle aliquote, detrazioni ed agevolazioni per il tributo sui servizi indivisibili (TASI). Stante quanto disposto dalla Legge 208/2015 (Legge di Stabilità 2016), è stata prevista l'esclusione dell'applicazione della TASI sull'abitazione principale, tranne quelle classificate nelle categorie A1, A8 e A9, ed un'aliquota del 2,5 per mille per i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita (immobili merce). L'Amministrazione Comunale, per le abitazioni classificate come sopra, ha proposto un'aliquota del 3,3 per mille con diverse detrazioni relative alla rendita catastale, all'Isee, alle famiglie con portatori di handicap ex legge 104/92 e con figli sotto 26 anni, mentre per gli immobili merce l'aliquota è del 2,5 per mille. Il punto è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario delle opposizioni. Per quanto riguarda invece l'IMU, sono state confermate ed approvate dalla maggioranza le aliquote del 2015, con le relative detrazioni, tra cui la riduzione per gli immobili adibiti ad uso abitativo concessi in uso gratuito a genitori o a figli (parenti in linea retta entro il primo grado) utilizzate come abitazione principale limitatamente ad una sola unità immobiliare. Su questo fronte, sono da tenere presenti anche le novità apportate dalla Legge di Stabilità 2016.

 

Per quel che concerne la componente tassa rifiuti (TARI), il Consiglio ha dato il via libera, con il voto favorevole della maggioranza e del gruppo di opposizione "Impegnarsi per Capraia e Limite", all'affidamento della gestione del tributo TARI a Publiambiente S.p.A, società partecipata interamente pubblica già affidataria del servizio integrato di raccolta, trasporto, smaltimento dei rifiuti urbani e rifiuti speciali assimilati ai rifiuti urbani. Inoltre, in attesa dell'adozione del Piano Finanziario 2016 e della tariffa, è stato stabilito un piano

di riscossione suddiviso in due rate, di cui la prima con importo commisurato al 50% di quanto dovuto entro il 30/07/2016 e la seconda, con il secondo 50%, entro il 16/12/2016.

Ok del Consiglio all'unanimità anche per la Variante alle Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico comunale (RUC), dopo il periodo di pubblicazione di quanto approvato il 30/12/2015, e per le modifiche al regolamento sui controlli interni sugli atti, la cui cadenza passa da trimestrale a semestrale.

Successivamente, è stato il turno della Carta dei Servizi Rea-net, la rete delle biblioteche dei Comuni dell'area Empolese-Valdelsa e dei comuni di Castelfranco di Sotto e Santa Croce sull'Arno. Sono state approvate alcune modifiche legate all'utilizzo del nuovo software open source di gestione dei servizi, che permetterà di prenotare libri e film tramite un sistema automatico di gestione delle prenotazioni e dei prestiti e renderà le procedure più snelle e veloci.

E' stata poi affrontata la relazione conclusiva sul processo di razionalizzazione delle Società Partecipate 2015 (Legge 190/2014) non considerate indispensabili al perseguimento delle finalità istituzionali dell'ente. E' stato preso atto della deliberazione consiliare n. 26 del 23/07/2015 con la quale il Comune approvava la dismissione delle proprie quote di partecipazione a Banca Etica Spa.

 

Per quanto riguarda invece le mozioni ed interrogazioni presentate dai gruppi consiliari, il Consiglio ha respinto la mozione "Incentivare con progetti e percorsi l'arte antica del circo, di acrobati, giocolieri e clown e divieto di accogliere i circhi che utilizzano animali selvatici o esotici" presentata da "Impegnarsi per Capraia e Limite", in quanto il Comune di Capraia e Limite ha un "Regolamento per la tutela degli animali", approvato nel 2007, che prevede già all'art. 7 il divieto di "tenere animali in esposizione all'aperto in gabbie, recinti o vetrine" ed all'art. 8 il divieto di "mettere in atto qualsiasi maltrattamento o comportamento lesivo nei confronti degli animali".
Approvazione invece per la mozione del gruppo "Capraia e Limite Civica" per la "salvaguardia del territorio comunale dall'uso dei diserbanti chimici di sintesi, in particolare il Glifosato, negli interventi di controllo delle infestanti al di fuori delle pratiche agricole". Il Sindaco Giunti ha indicato il parere favorevole, ricordando che l'Amministrazione, nel bando per l'affidamento del servizio di manutenzione delle aree a verde pubbliche, ha già previsto il divieto di tecnologie di tipo chimico.
Ok anche per una mozione presentata dal gruppo "Partito Democratico", "in merito alla rimozione del monumento dedicato a Rodolfo Graziani ad Affile (Roma)", costruito nel

2012. Tutto il Consiglio, all'unanimità, ha approvato la richiesta relativa all'ex Maresciallo, condannato nel dopoguerra a diciannove anni di reclusione ed inserito dall'Onu nella lista dei criminali di guerra.

"Impegnarsi per Capraia e Limite" aveva presentato anche due interrogazioni sulle tariffe dei rifiuti e sulla rottura del collettore fognario lungo l'argine destro del fiume Arno.
Il Sindaco, durante un ampio dibattito, ha riferito in entrambi i casi lo stato attuale delle cose ed i programmi futuri.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 02 Maggio 2016 10:18 )
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna