Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

Home

Domenica 25 novembre ricorre la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel dicembre del 1999.

Ancora oggi, i dati fanno emergere una vera e propria emergenza sociale che non accenna a allentare la propria morsa: si calcola che 6,7 milioni di donne tra i 16 e i 70 anni sono state vittime di violenze, ovvero 1 donna ogni 3, il 31,5%, e nel 62,7% l'autore degli stupri è il compagno o l'ex della vittima.

Il Comune di Capraia e Limite ribadisce il proprio supporto alle misure di prevenzione della violenza sulle donne e, negli anni, ha organizzato iniziative per contribuire alla sensibilizzazione dei cittadini attraverso momenti mirati di ascolto, condivisione, sostegno ai bisogni femminili.

Quest'anno, l'Amministrazione ha deciso di installare in piazza C. Battisti, a Limite sull'Arno, una "panchina rossa" come simbolo del contrasto a ogni forma di violenza sulle donne.

Sabato 24 novembre, alle 11,00, avverrà l'inaugurazione alla presenza del sindaco Alessandro Giunti e dell'assessora alle Pari Opportunità Rosanna Gallerini.

"Abbiamo deciso di aderire anche noi al progetto della panchine rosse come simbolo contro i soprusi e le violenze sulle donne. Invitiamo la cittadinanza a partecipare per un momento importante di riflessione e condivisione di una battaglia culturale da portare avanti per una società più giusta e scevra di violenza. La scelta è ricaduta su piazza Battisti in quanto centrale e visibile da tutti e, quindi, monito costante a favore dei diritti, per ricordarsi che non sono mai acquisiti del tutto e occorre continuare a impegnarsi", commentano Giunti e Gallerini.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 28 Novembre 2018 13:41 )
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna