Logo dell' Ente

Messaggio
  • Direttiva Europea sulla e-Privacy

    Questo sito web utilizza i cookies di sessione e persistenti per gestire la navigazione e fornire statistiche sull'utilizzo del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per il tempo previsto.

    Visualizza la politica di privicy

    Visualizza la Direttiva Europea di e-Privacy

La Regione Toscana, ha approvato un Progetto rivolto ai Comuni finalizzato al sostegno alle famiglie per la frequenza alle scuole dell'infanzia paritarie, private e degli Enti locali, per l'anno scolastico 2018/2019.

Il Comune di Capraia e Limite partecipa al progetto e con Determinazione dirigenziale n. 131 del 08/03/2019 ha approvato l'Avviso pubblico e lo schema di domanda per l'assegnazione dei Buoni Scuola.

L'Avviso è indirizzato ai cittadini, genitori o tutori di bambini in età utile per la frequenza della scuola d'infanzia, che hanno iscritto i propri figli per l'anno scolastico 2018/2019 alla scuola dell'infanzia paritaria "San Francesco" che ha sede nel Comune di Capraia e Limite.

PRESENTAZIONE DOMANDA: dal 11 MARZO ed entro e non oltre il 29 MARZO 2019 ore 12.30

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 11 Marzo 2019 10:41 )
 

Anche quest'anno sono detraibili dal modello 730 o dal modello Unico le spese sostenute nel periodo 1.1.2018 – 31.12.2018 per la frequenza di scuole dell'infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione.

Tra le spese per la frequenza scolastica, sono detraibili anche quelle per la mensa con una detrazione del 19% per un massimo di spesa pari a 786 euro a studente.

Per avere diritto alla detrazione i contribuenti devono documentare la spese mensa scolastica attraverso le copie di ricevute di pagamento dove sia indicato:

- il nome dell'alunno/a;

- il ciclo di scuola che frequenta;

- l'importo versato

Per quanto riguarda la frequenza della mensa scolastica gestita dal Comune di Capraia e Limite, è sufficiente presentare al CAF la ricevuta di pagamento (in questo caso il bollettino), corredata dall' avviso di pagamento mensile. Chi è già in possesso di questa documentazione non necessita del rilascio di un'eventuale certificazione attestante la spesa sostenuta.

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 07 Marzo 2019 18:49 )
 

L'Ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze ha comunicato l'avvio, il prossimo 4 marzo, dei lavori di rifacimento del manto stradale della Sp 106, nel tratto da viale I.Montagni fino alla rotonda di via A. Gramsci, a Limite sull'Arno, all'innesto del tratto interessato dai lavori del 2017.

L'intervento, che prevede la fresatura e l'asfaltatura, potrebbe creare disagi al traffico nelle ore di punta. Sulla strada è stabilito il senso unico alternato regolato da impianto semaforico o movieri dal km 2+700 al km 4+000 00/24 , dal giorno 04/03/2019 al 30/03/2019.

"Si tratta di un intervento importante per la nostra comunità, poiché va a migliorare la strada principale che attraversa il nostro paese. Nel 2017 i lavori di rifacimento dell'asfalto interessarono il tratto da via Gramsci fino a tutta via Allende, a Capraia, adesso quindi si riuniscono i due tratti con un asfalto interamente nuovo. Ringrazio la Città Metropolitana di Firenze per l'importante investimento e chiedo scusa ai cittadini per gli eventuali disagi a causa del traffico nelle ore di punta", commenta il sindaco Alessandro Giunti.

 

Martedì 5 marzo dovrà anche essere chiuso al pubblico il sottopasso ferroviario di via don Minzoni ( Montelupo F.no), dalle ore 9.00 alle ore 12.00.  L'accesso al parcheggio scambiatore della stazione ferroviaria in tale orario sarà possibile solo da Capraia e Limite.

La misura si è resa necessaria per rispondere ad una richiesta di Rete Ferroviaria Italiana di potatura urgente di un leccio i cui rami minacciano la rete elettrica della linea ferroviaria, con importanti rischi per la sicurezza del tratto.

Il sottopasso è la via principale di collegamento fra Montelupo e Capraia e Limite, e la chiusura e l'organizzazione dell'intervento sono stati pensati in modo da ridurre al minimo i disagi per la viabilità, per gli alunni delle scuole, per lavoratori e pendolari.

 

In allegato il menu valido da lunedì 4 marzo a venerdì 29 marzo 2019

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 28 Febbraio 2019 11:43 )
 

Nel 2014, l'Amministrazione Comunale si accordò con l'allora Publiambiente per distribuire nei locali del municipio i sacchi azzurri per la raccolta multimateriale. Tale decisione costituiva un avvicinamento dei servizi, considerando che in precedenza era necessario recarsi ai centri di raccolta di Empoli o Montelupo.

Nel corso degli anni, la possibilità offerta ai cittadini è stata molto apprezzata e, per facilitare ancora di più la consegna, l'Amministrazione ha deciso che, a partire da lunedì 11 febbraio, i sacchi potranno essere ritirati direttamente allo Sportello al Cittadino, al piano terra della sede comunale, con il seguente orario:

- dal lunedì al venerdì ore 8,30-12,30. Giovedì pomeriggio ore 15,30-17,30

Sabato ore 8,30-12,00

Si ricorda che il ritiro dei sacchi può essere effettuato dall'intestatario dell'utenza, dai parenti di primo grado (moglie, marito, genitore, figli maggiorenni), da il/la convivente, a patto che risiedano allo stesso indirizzo e dietro presentazione di un documento d'identità valido. In presenza di un delegato dell'intestatario, occorrono una delega scritta ed una copia dei documenti d'identità di entrambi (delegato e delegante).

Infine, alcuni dati tecnici. Per multimateriale leggero, si intendono gli imballaggi in plastica, metallo, alluminio, tetrapak e polistirolo, mentre il vetro va gettato separatamente nelle apposite campane stradali.

 

Le organizzazioni dei proprietari APPC, ASPPI, CONFABITARE, CONFAPPI, CONFEDILIZIA, UPPI e degli inquilini SUNIA, SICET, UNIAT, UNIONE INQUILINI, CONIA hanno sottoscritto il 14 Dicembre 2018 il nuovo Accordo Territoriale sulle Locazioni Abitative (canoni concordati) che sostituisce il precedente che risaliva all’anno 2000. Il 2 Febbraio 2019 il testo è stato depositato in comune, le nuove disposizioni sono immediatamente applicabili.

 

Sono previsti contratti di:

-locazione abitativa di durata 5+2

-locazione abitativa transitoria di durata non superiore a 18 mesi;

-locazione abitativa per studenti universitari da sei mesi a tre anni;

 

Per la stipula dei contratti è obbligatorio utilizzare i modelli allegati

 

A- locazione abitativa

B- locazione abitativa transitoria

C- locazione abitativa per studenti universitari

 

Per accertare la conformità dei contratti alla normativa vigente il comune provvederà con apposite delibere e protocolli d’intesa con OO SS e Associazioni

 

Ad oggi l’accordo territoriale prevede la possibilità di rivolgersi alle associazioni di categoria per per attestare la rispondenza dei contenuti del contratto all’Accordo Territoriale con:

 

1) nel caso le parti richiedano l’assistenza delle rispettive associazioni di categoria (proprietari e affittuari) presentare la dichiarazione del modello allegato 1

 

2) nel caso di contratti non assistiti è necessaria l’attestazione eseguita da almeno una delle associazioni di categoria (proprietari o affittuari), sulla base degli elementi oggettivi dichiarati da una delle parti contrattuali con assunzione di responsabilità, con il modello 2 (nel caso di una associazione) o con il modello 3 (nel caso di attestazione sottoscritta da due associazioni).

 

Sono inoltre allegati anche il modello per delegare un altro soggetto all’assistenza, ad esempio un commercialista, utilizzando l’allegato 4, e il modello di attestazione negativa allegato 5.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 18 Febbraio 2019 14:32 )
 

Vista l'ordinanza n. 1 del 15 gennaio 2019 del Comune di Capraia e Limite, si avvisano i familiari dei defunti elencati in allegato dell'esumazione ( nel mese di giugno 2019) delle salme sepolte nel campo di inumazione contraddistinto dalla lettera "A" del cimitero di Capraia F.na.

 

Vista l'ordinanza n. 2 del 15 gennaio 2019, si avvisano i familiari dei defunti elencati in allegato dell'estumulazione ordinaria nei blocchi n. 3 e 4 del cimitero di Capraia F.na nel mese di giugno 2019.

 
 

Ai sensi dell'art. 58 legge n. 133/2008 ciascun ente individua, redigendo apposito elenco, i singoli beni immobili ricadenti nel territorio di competenza, non strumentali all'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione.

La Giunta Municipale con proprio atto n. 119/2018 ha approvato l'elenco dei beni immobili individuati.

L'elenco, che viene pubblicato in libera visione per 60 giorni, ha effetto dichiarativo della proprietà, in assenza di precedenti trascrizioni, e producono gli effetti previsti dall'articolo 2644 del Codice civile, nonché effetti sostitutivi dell'iscrizione del bene in catasto. Elenco in allegato

 

questionario valutazSarà disponibile da oggi, sul sito del Comune, un questionario di valutazione riservato a cittadini e utenti dei servizi comunali e di quelli, come i servizi sociali e la polizia municipale, delegati all'Unione dei Comuni Circondario dell'Empolese-Valdelsa. Servirà per misurare e monitorare i servizi offerti dall'ente nella propria attività e ricavare informazioni utili per migliorare la performance.

Per rispondere, basterà cliccare sull'icona a fianco.

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 14 Dicembre 2018 15:02 )
 

altCon disposizione dirigenziale l'AUSL Toscana Centro ne ha stabilito modalità e condizioni. E' consentita la macellazione presso il domicilio del privato cittadino per il consumo privato domestico delle carni degli animali delle specie suina ed ovicaprina e la macellazione presso gli impianti di macellazione per il consumo privato delle carni secondo le disposizioni dell'Area Funzionale Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 26 Novembre 2018 15:13 )
 
Pagina 1 di 2