Dichiarazione

La dichiarazione deve essere presentata se:

A) Gli immobili godono di riduzione dell’imposta:

  1. Fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati;
  2. Terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli a titolo principale e dai medesimi condotti;

B) Gli immobili sono stati oggetto di atti per i quali non è stato utilizzato il MUI;

C) L’Ente non è in possesso delle informazioni necessarie per verificare il corretto adempimento dell’obbligazione tributaria:

  1. l’immobile è stato oggetto di locazione finanziaria;
  2. l’immobile è stato oggetto di un atto di concessione amministrativa su aree demaniali;
  3. l’atto costitutivo, modificativo o traslativo del diritto ha avuto ad oggetto un’area edificabile;
  4. il terreno è divenuto area edificabile o viceversa;
  5. l’area è divenuta edificabile a seguito di demolizione del fabbricato;
  6. l’immobile è assegnato al socio della cooperativa edilizia (non a proprietà indivisa) in via provvisoria;
  7. l’immobile è assegnato al socio della cooperativa edilizia a proprietà indivisa oppure è variata la destinazione ad abitazione principale dell’alloggio;
  8. l’immobile è stato concesso in locazione dagli istituti autonomi della case popolari (IACP)e dagli enti di edilizia residenziale pubblica aventi le stesse finalità;
  9. l’immobile ha perso oppure ha acquistato durante l’anno di riferimento il diritto all’esenzione o all’esclusione dall’ICI;
  10. l’immobile ha acquistato o ha perso le caratteristiche della ruralità;
  11. per il fabbricato classificabile nel gruppo catastale D, non iscritto in catasto, ovvero iscritto, ma senza attribuzione di rendita, interamente posseduto da imprese e distintamente contabilizzato;
  12. l’immobile, già censito in catasto in una categoria del gruppo catastale D, interamente posseduto da imprese e distintamente contabilizzato, è stato oggetto di attribuzione di rendita d’ufficio;
  13. l’immobile è stato oggetto in catasto di dichiarazione di nuova costruzione ovvero di variazioni per modifiche strutturali oppure per cambio di destinazione d’uso (DOCFA);
  14. è intervenuta, relativamente all’immobile, una riunione di usufrutto;
  15. è intervenuta, relativamente all’immobile, un’estinzione del diritto d’abitazione, uso, enfiteusi o di superficie;
  16. l’immobile è di interesse storico o artistico;
  17. le parti comuni dell’edificio indicate nell’art. 1117, n. 2 del codice civile sono accatastate in via autonoma;
  18. l’immobile è oggetto di diritti di godimento a tempo parziale di cui al DLvo 9/11/1998 n. 427 (multiproprietà)
  19. l’immobile è posseduto a titolo di proprietà o di altro diritto reale di godimento, da persone giuridiche interessate da fusione, incorporazione o scissione;
  20. si è verificato l’acquisto o la cessazione di un diritto reale sull’immobile per effetto di legge;
  21. l’immobile è stato oggetto di vendita all’asta giudiziaria;
  22. l’immobile è stato oggetto di vendita nell’ambito delle procedure di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa.